Dietro di ogni statistica di ricovero o morte per Covid, ci sono persone come me, familiari, amici, colleghi o vicini di qualcuno malato di Covid. Coloro che non possono stare accanto al letto di morte della persona amata, potrebbero vivere, per il resto della loro vita, un grande dolore e rimpianto.

Mio padre è stato ricoverato in ospedale per Covid-19 in California. Abbiamo fatto delle videochiamate ma non è stato possibile visitarlo di persona. Mio padre ha problemi di udito e parla male l’inglese. Prima del Covid, quando era malato e ricoverato in ospedale, qualcuno della famiglia era sempre accanto a lui, in modo che potesse capire cosa stava succedendo e non si sentisse solo. Ho dormito molte volte su sedie scomode in stanze d’ospedale. Ma questa volta nessuno di noi poteva stargli accanto in ospedale. La mia più grande paura era che morisse senza che noi potessimo tenerlo per mano o abbracciarlo, perché sapesse che i suoi cari gli erano vicini. Anche quando si può effettuare una visita in punto di morte, non tutti i membri della famiglia saranno in grado di rischiare di venire infettati dal Covid.

Il paziente é fortunato se l’ospedale ha una buona connessione Internet  e il personale ha il tempo per effettuare una videochiamata. A volte, sono i dottori o gli infermieri che utilizzano i propri telefonini per effettuare una videochiamata.

Alcuni pazienti muoiono soli, senza alcun contatto con i loro cari. Sono circondati da macchine e persone che non possono nemmeno riconoscere perché tutto il personale medico indossa due maschere e uno schermo facciale, e potrebbero avere così tanti dispositivi protettivi da sembrare che indossino una tuta spaziale.

Il Covid non è uno scherzo. È vero. È crudele. Sta rubando alle persone la loro dignità in punto di morte.

Condivido la mia storia in modo che voi possiate capire come, non indossare una mascherina, non rispettare il distanziamento sociale e non praticare una buona igiene stiano portando alla diffusione del virus, a più ricoveri in ospedale e a morti crudeli e solitarie.

Immagina se fossi Tu nel letto in ospedale. Sei solo. Non c’e nessuno con cui parlare. Non capisci cosa sta succedendo. Immagina se la persona che sta morendo di Covid fosse un tuo parente, amico o una persona a te cara.

Per fortuna mio padre è stato dimesso dall’ospedale, ma per molte persone non è così. I tassi di mortalità continuano ad aumentare e il virus sta mutando.

E importante essere gentile con il personale medico. Stanno rischiando le loro vita e alcuni stanno morendo di Covid. Ho portato del cibo al personale dell’ospedale come piccolo segno di gratitudine.

Per favore, prende sul serio questa pandemia. Sono sicura che non vuoi vivere con la paura di lasciare morire i tuoi cari da soli.

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here